Un piccolo sguardo sulle nostre festività

Il nostro piccolo nucleo festeggia il Natale in un modo sui generis,
lo vivremo ma non in maniera convenziale, le nostre convinzioni non ce lo permetterebbero;
prendiamo ciò che c’è di buono e lo proponiamo, semplicemente (e magnificamente) questo.

Anche per quanto riguarda i regali, io, bambina sommersa da “plasticoni”, ho sviluppato una certa allergia alla modalità “regali a cascata” o peggio ancora “a valanga”, è mortificante doversi misurare con il valore di un oggetto (che, anche se per il bambino non è prettamente monetario, implica pur sempre una quantificazione) e ponderare il proprio grado di importanza in base al numero dei medesimi.
Senza dimenticare il decalogo del cerimoniale :

– Ricordarsi prima di uscire dalla camera come si simula stupore e gioia perchè è questo che il pubblico vuole vedere.
– Considerare con ammirazione ogni regalo anche se non è in concreto nulla di che (nonostante tutte le migliori pubblicità li abbiano presentati come l’ultima moderna frontiera dell’avere)
– etc.

No, queste simulazioni non devono essere presenti.

Se il Natale deve essere qualcosa, deve essere semplicità e condivisione.

Personalmente sto percependo a pieno questa atmosfera e ne sono grata.

Costruire i regali per il piccolo koala, poi, mi ha offerto numerosi momenti di riflessione, di crescita e di catarsi.
Questa parte è ultimata e io sto godendo dei benefici trasmessi..

quindi non mi resta che presentarveli in anteprima :

La casa dei contadini
è fatta interamente con materiali di recupero
(eccezion fatta per la carta crespa utilizzata per la casa degli animali e la foto del tetto):
scatole per la struttura, resti di carta da decoro (rispolverata dalla cantina) per gli interni ed esterni,
vasetti di yogurt, cartoni-contenitori di alimenti per tavoli e armadi, etc.

visione di insieme

lato

cucina; particolare cartone della pasta foderato per il tavolo;

particolare : vasetto dello yogurt per lavandino decorato con immagini recuperate da giornali

armadio in cartone con decorazioni ritagliate da giornali

stanza da letto; letti : struttura in vaschetta di plastica di alimenti rivestita da carta per il pane, materasso con avanzi di gommapiuma e corredo di ritagli di fazzoletti e feltro.
scrivania e comodino in cartone riciclato con rivestimento in carta per il pane

bagno; w.c. in vasetto di yogurt

vasca da bagno in vasetto di cereali; lavandino ex vasetto di yogurt

casa degli animali con prato; i nostri animaletti ci andranno solo quando avranno piacere,
al contrario delle tradizionali stalle, non a caso tutto quel prato è per loro

Il libro delle piante
è un libricino con filastrocche (inventate da me, quindi senza pretese) per conoscere le piante
(nello specifico 8)
ogni pagina si vuole proporre come un momento di scoperta anche logico-sensoriale.
Anche in questo caso il materiale sensoriale è riciclato,
originariamente il libretto era un giornale pubblicitario al quale ho tolto e modificato le pagine
per poi rilegarlo a mano con ago e filo.
Ecco alcune pagine

l’alloro è nascosto sotto il drappo rosso (accostamento cromatico voluto)

chi c’è dietro la finestra?

svitare- avvitare il tappo

apri- chiudi : chiusura ricavata dal contenitore delle salviette

7 pensieri su “Un piccolo sguardo sulle nostre festività

  1. Ma che meraviglia, complimenti! La casa del contadino e' fantastica, carina l'idea di usare i vasetti dello yogurt come lavandini e il libro delle piante e' fantastico. Infatti mi hai proprio dato una bella idea da fare nelle vacanze di Natale, grazie:)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...