Aggiornamento_ Di latte, fasce, coccole e scuola

“e poi si dice e si crede che portare in braccio sia solo un vizio inutile (o dannoso)…
tra i vari benefici, si può anche aver l’occasione di sentire ed assistere per la prima volta al movimento consapevole del proprio bimbo che, sollevandosi e facendo forza sulle braccia e sui muscoli della schiena & co., si tira su per girarsi ad osservare ciò che c’è dall’altro lato, per poi continuare a reggersi da solo finché l’interesse si mantiene vivo

Quanto fa bene spalmarsi e indossarsi reciprocamente!”

– status su fb del 31 gennaio 2013 –



Il piccolo Hatha ha compiuto 3 mesi!

Non ricordavo precisamente l’evoluzione di questi primi mesi!

Sta incominciando ad interessarsi al mondo, ad osservare gli oggetti, a concentrarsi nella presa dei medesimi per poi, eventualmente, portarseli in bocca!

La colonna vertebrale e i muscoli connessi alla postura eretta di schiena e testa si rinforzano a vista d’occhio,
ora si tiene ben dritto seduto in braccio o di vedetta nella fascia tubolare.

E’ proprio l’armonia scesa in terra!

Osservarlo mi spinge a pensare e a dir(gli) “Non so se il paradiso esiste, ma so che tu ce l’hai dentro di te”.

E’ un sole!

Appena si sveglia, regala un sorriso…a me, all’adorato fratellone e a chiunque sia lì (insomma, dormendo tutti insieme, noi + cani, ce n’è di via vai!)

e come trattenersi dall’immortalare per iscritto il ricordo di quei momenti in cui, dopo aver gustato un po’ del nettarino latte, si interrompere per lanciare un megasorrisone di occhi e bocca, per poi riattacarsi con l’impeto di chi pensa “è mio, che soddisfazione!”

Nel racconto della nostra nascita e dei primi giorni ho scritto di esser felice di questo continuo ed ininterrotto contatto fisico…beh, rinnovo per iscritto questo proclama di felicità!

Dormire tutti insieme (proprio tutti, nessuno escluso), indossarsi a vicenda tra grovigli di braccia o, più comodamente, coloratamente fasciati, i massaggi quotidiani, i bagni condivisi, il percorso di E.C., insomma tutto questo stare insieme senza condizioni e riserve, fa proprio bene!
Provare per credere (in barba ad una cultura timorosa di presunti vizi e ignara del fatto che l’indipendenza si raggiunge solo grazie – e “dopo/per via” – di una solida e sana relazione di dipendenza destinata a svanire una volta satura).

A proposito dei bagni condivisi,
la fortuna di avere una vasca un po’ più grande è perfetta per l’esigenza di movimento dei due cuccioli!
Il piccolo Hatha, dal canto suo, sguazza e nuota seguendo quei movimenti perfetti ed istintivi che ogni neonato conserva, a volte (non ho capito se solo per sbaglio o anche per tranquillità istintiva) getta anche la testa sotto l’acqua e riemerge senza il minimo cenno di fastidio [effettivamente, per ora, il computo della sua vita vanta un trascorso maggiore nell’ambiente acquatico rispetto a quello fatto di terra ed aria].

BGM nello stesso ambiente, invece, fa prender vita ai dinosauri creando storie su storie!

E’ proprio una mitraglietta!

Si sveglia e, prima ancora di sgranchirsi, parte in quarta con corse, parole, storie, domande…
come gli dico sempre nei momenti in cui la mia reattività perde colpi : “Quante energie!!”

Mi ripeto? Mi ripeto!

Ho la fortuna di poter condividere con lui la maggioranza del tempo (non conto gli spazi tutti suoi, quelli che lui si ritaglia) e questo convince sempre di più che un percorso scolarizzato non fa per la nostra famiglia!

E’ difficile, io lavoro (a parte ora, per via della maternità), non so se e come potrei far fronte ad un percorso alternativo,
non so nemmeno se sarà possibile,
ma so per certo che è un’altra strada quella che fa per noi!
Se dovesse mai entrare nelle nostre vite un percorso istituzionalizzato, cercheremo di accoglierla nel modo migliore possibile (ossia in quello meno dannoso), ma, insomma, avrò la consapevolezza che dovremo far fronte a non poche dinamiche che non ci appartengono!

Mi viene in mente un passo di Van Illich – che sono andata a riprendere per l’occasione –

“[….] si “scolarizza” l’allievo a confondere insegnamento e apprendimento, promozione e istruzione, diploma e competenza, facilità di parola e capacità di dire qualcosa di nuovo. Si “scolarizza” la sua immagine ad accettare il servizio al posto del valore. Le cure mediche vengono scambiate per protezione della salute, le attività assistenziali per miglioramento della vita comunitaria, la protezione della polizia per sicurezza personale, l’equilibrio militare per sicurezza nazionale, la corsa al successo per lavoro produttivo. Salute, apprendimento, dignità, indipendenza e creatività si identificano, o quasi, con la prestazione delle istituzioni che si dicono al servizio di questi fini, e si fa credere che per migliorare la salute, l’apprendimento, ecc.sia sufficiente stanziare somme maggiori per la gstione degli ospedali, delle scuole e degli altri enti in questione.”


Comunque ho fiducia! C’è ancora tanto tempo e ogni giorno coltiviamo!


Per ora termino qua,
vorrei aggiornare più spesso, ma i momenti a disposizione sono pochi!


Concludo solo con un’ultima chicca : 
a proposito della fascia tubolare, lascio l’immagine della nostra creata dalle mani della bis-mamma Silvia  (lì nella foto)


Qua potrete vedere altre delle sue preziose creazioni
e qui se volete conoscerla un po’ di più 
(giusto per capire perché ha quel qualcosa in più,
giusto per capire che 
il portare e il creare non hanno a che vedere con l’arricchimento e l’industria,
ma con l’amore, il contatto, il rispetto, l’ascolto e la qualità)



4 pensieri su “Aggiornamento_ Di latte, fasce, coccole e scuola

  1. Tutti nel letto? Tutti tutti tutti? Compresi i cani?
    🙂
    Noi sul cane abbiamo qualche remora, puzza più di un pannolino piscioso! Ihihih
    Che belle parole che scrivi.
    E ti invidio per la vasca grande! Noi ci accontentiamo di una vaschetta nella doccia…

    "Mi piace"

  2. sono contenta di trovarti così: esprimi tanta gioia e serenità. Sapessi come sono stata ansiosa io! Ora mi sto calmando, per fortuna. Coccolarsi coi cuccioli è il momento più bello della vita credo. Bacione

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...