Repost: La didattica che rafforza la Memoria

Il mio nuovo articolo sulle attività di rafforzamento della memoria, fondato su alcune riflessioni scaturite dalla lettura di alcuni testi di Giordano Bruno.

Ora, parlare di Giordano Bruno…è tanta roba!

Mi sento infima al cospetto suo e al suo Sapere.

Quello che ne è scaturito è figlio di sensazioni di pancia che hanno veicolato questo ragionamento.

 

Quando parliamo di istruzione ed educazione dobbiamo tenere in considerazione che non si tratta superficialmente di preparare l’interrogazione, prendere dei bei voti, essere tra i primi di una classe, portarsi a casa un titolo di studio.

Questi obiettivi sono un misero pezzo di buccia, appartenente ad un frutto più succoso ed ispiratore.

E’ doverosa un’inversione di prospettiva nell’attuale sistema di istruzione ed educativo, affinché esso consenta nuovamente di permettere l’elevazione personale dell’individuo con i suoi specifici talenti e doni.

Altra pausa necessaria: parlare di talenti e doni ha come ultima declinazione il lavoro (ciò che si fa/farà). La sua prima e fondante base è trovare la propria strada, in altre parole l’Essere.

Torniamo, quindi, all’approccio didattico-educativo e al suo ruolo fondante in tutto questo percorso.

Di recente, ho iniziato a studiare Giordano Bruno (anche se parlare di lui, significa tirare in ballo la legge dell’Ottava, Pitagora, ecc.).

Parafrasandolo, Lui spiega con una fluidità di grande impatto che, mentre noi osserviamo una forma (per esempio, un fiore), la luce (teoria delle vista) trasporta questa forma nella cella dell’immaginazione, la quale ha il compito di elaborarla secondo la più libera fantasia.

Questo passaggio è bene che sia votato ad un processo di estremizzazione, sia in termini di Bello che di Mostruosità, questo perché, nell’operazione successiva, la Ragione procede ad esaminare ogni elaborazione immaginale, per poi scegliere tra esse solo quelle che più la colpiscono.

Il testo integrale si trova sul sito di Custodi del Femminino, qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...