9 mesi e mezzo di Immensità

Il Piccolo Hatha…
…trovare le parole è difficile!
E’ l’immensità resa infinita dall’età.
9 mesi e mezzo.
In questo ultimo mese sembra ancor più sbocciato.
Si nota chiaramente il suo senso dell’umorismo,
l’interazione, inoltre, ha coinvolto altri canali, 
compresi quello dello scherzo e delle coccole mirate.
Lo spirito di emulazione ha varcato ulteriori orizzonti
travolgendo anche quello degli utensili domestici.
Il fascino della scopa,
del mocio
e un neonato “automatismo” (?) a prendere
e gettare canovacci sul bagnato.

Poi, c’è questa novità

la manina è in quella posa non per caso
(brava me per aver carpito il momento?)
mi ci è voluto un po’ 
prima di capire che le sue dinamiche di comunicazione 
hanno assorbito 
e stanno sfruttando anche il linguaggio dei segni.
Nello specifico, quello di cui sopra,
è il segno (fatto a suo modo)
per dire “Basta, (ho) finito”.
E ancora,
l’E.C.
Se con BGM (ossia il primo figlio)
il percorso di e.c. è seguitato con qualche incertezza
e poco (nessun) supporto da parte del contorno familiare,
questo attuale percorso non solo lo vivo io in modo del tutto naturale
(nel senso che proprio mi sembra senza senso usare pannolini,
soffro nei casi in cui ci troviamo “costretti” ad appoggiarsi ad essi),
ma è persino accolto tutt’attorno.
Il papà si è scoperto coinvolto in modo spontaneo.
Oggi ha anche assaporato la potenza
del legame e del linguaggio meta-verbale anche in questa veste.
Per dirla in sue parole :

“La nostra prima pipì! 
E’ come se me l’avesse detto,
io l’ho capito!”


Ci sarebbero ancora moltissimi altri pensieri e ricordi da annotare.
Le sue sguazzate nell’acqua,
a quattro zampe, incurante, anzi, divertito dall’impetuosità delle onde.
I primi autonomi passetti incerti,
prodromici al traguardo.
Le coccole con BGM,
i libri e le attività tra di loro condivise (o strappate di mano)…
Ma va bene semplicemente così.

Museo della Magia

Cherasco,
vicina a noi, ma mai esplorata.
La adoriamo!!
L’abbiamo scoperta grazie al 

ricco di opportunità di interazione,
grazie a video touch screen 
esposizioni originali

…ehm…
animali messi in gabbi da salvare!!

cere per ricostruire informazioni
storico-biografiche

materiali originali

filmati d’epoca

dimostrazioni di…sedute spiritiche..
alias : il magnetismo!

sale ampie

e,
sorpresa,
uno spettacolo finale di magia!

Cherasco, però, non è solo questo!
E’ un tripudio di storia, arte e gastronomia!
Affido a questo link il riassunto delle cose da vedere.
Io non vedo l’ora di fare un salto al giardino dei semplici!
Un percorso sensoriale da cui lasciarsi inebriare!
Finita la visita al Museo della Magia,
abbiamo fatto un salto presso
L’enoteca Patrito,
un caposaldo del posto,
dove abbiamo degustato specialità locali

……..
Chi ha saputo resistere ai Baci di Cherasco?
———

Il prossimo appuntamento che ho annotato sull’agenda riguarda
la 19° edizione del Mercato del Giocattolo Antico e del Modellismo d’occasione 
nonché la
1ª edizione del Mercato Carta, Carta, Carta… 
da collezione Libri, fumetti, cartoline, stampe, manifesti, pubblicità…
il 13 ottobre!

Rievocazione Longobarda

Domenica 18,
abbiamo fatto un tuffo nel passato!
Ci siam ritrovati tra tende e duelli
tra il popolo dei barbalunga :
i longobardi!
tenda accampamento

ingresso villaggio

duello

Oltre a poter maneggiare spade e provare a scoccare frecce,
ci si sentiva coinvolti nell’atmosfera storica,
tra calici, elmi e tessiture.
Complimenti a Villar San Costanzo,
visto l’interesse di BGM, d’ora in poi 
mi terrò aggiornata sul 

Ho messo via

Dai a due bambini una corda,
la strattoneranno, entrambi la vorranno,
urleranno, rideranno,
si confronteranno
insieme creeranno qualcosa.
Dai a due bambini due corde,
una a ciascuno.
L’impulso di scoperta
li spingerà ad osservarla ed ispezionarla,
per poi abbandonarla,
annoiati, in solitudine.
L’uomo è un animale sociale e solidale.
C’è bisogno di contatto e genuinità.
Ho tolto il 90% dei giocattoli che ci soffocavano con la loro presenza.
Davano solo fastidio.
Tolto tutto,
è rimasto lo spazio per vivere,
creare, fare.
E’ rimasto il necessario.
Terra, sassi, legno, foglie,
corde, carta, colori,
risate, idee…
travaso di una “figlia” di basilico

Nido di cartapesta

Cesenatico che stuzzica!

Ecco la seconda ed ultima parte del “reportage” della nostra vacanza a Cesenatico.
Come già annotato,
BGM ha acquistato 
L’enciclopedia degli animali,
libro che, unito ad animali e al pallone mappamondo,
si è offerto come strumento di approfondimento
sulla fauna australiana

Un’escursione meravigliosa è stata quella 
presso l’Indiana Park a Fratta Terme

L’ultima nostra serata è stata rallegrata
che ha saputo intrattenere tra risa e balli
un’intera truppa di genitori e bimbi
(compreso il puer di 9 mesi, scatenatissimo!),
parlando di bolle, porcellini
….e magia!
serata hotel caesar (hotel con menù vegani!!)

Prima di partire,
abbiamo fatto una tappa al

Spettacolare!

A partire da questo…

e da questo…

Soli 2  € a testa per adulto 
(i bimbi sotto i 6 anni entrano gratis)
per questa meraviglia!
I cuccioli hanno volteggiato tra
trabaccoli e bragozzi,
vele, ancore, corde, timoni
e tant’altro
…toccando con mano!!!

E’ stato poi possibile osservare
“Le Tende al Mare”,
ossia l’esposizione delle tende frutto dell’opera creativa di artisti
(su idea e proposta di Dario Fo).
BGM ha subito riconosciuto Papagena

La seconda parte del percorso è costituita dall’Antiquarium
 e dall’esposizione archeologico-naturalistica.
BGM si è entusiasmato per lo squalo
e il geode di trilobita 
(finalmente visto dal vero
dopo un’infinità di immagini)
geode di trilobita
Il mio personale cruccio?
Non aver visitato Casa Moretti
aperta solo al pomeriggio
…sarà per la prossima volta!

La Triade : Mare_ Homeschooling?_ Allattamento

Prima vacanza in 4!
Intensa, stancante, gioiosa vacanza!
E’ iniziata un po’ sottotono,
poi abbiamo carburato!
Un anno fa il Piccolo Hatha sguazzava nel ventre
e io mi crogiolavo al sole leggendo “Le gioie del Parto”.
Ora invece quasi cammina
e fa, va, sa,….
Da una settimana a questa parte è presissimo dai libri
(non solo da quello, eh),
ma abbiamo notato che inizia ad ascoltare e a seguire
(e non solo più a sbattere e a voler girare le pagine)!
Abbiamo preso un libretto della Usborne
che gli piace molto!
Poi, essendo al mare, 
non poteva mancare un libro sugli animali marini!
Gli animali del mare da toccare

In spiaggia abbiamo scoperto il suo amore per le buche :
ne scavi una e lui ci si infila dentro,
stazionandovi anche per mezzora 
(il che ha dell’incredibile per il nostro piccolo Moto Perpetuo)!!
BGM è il Sempre in Ammollo!
Dategli il mare e si sentirà a casa!
Grazie alle suddette buche e all’acqua,
abbiamo anche visionato l’erosione!
Grazie alla constatazione di questo fenomeno,
si è ingegnato nella creazione di buche, varchi, anse
per i suoi animali (= nuova passione, animali marini…e non!)
Chiedo scusa, proprio non sono riuscita a raddrizzare le foto!!

Anche lui ha fatto acquisti libreschi :

L’enciclopedia degli animali,
Dix Editore
Il soggiorno in Romagna, 
non poteva non contemplare una visita ad uno dei parchi.
Abbiamo scelto il parco Minitalia.
Dunque…
Le miniature sono bellissime!!

ma
1. il costo è davvero esorbitante;
2. ho trovato un solo bagno con fasciatoio…
dall’altra parte del parco!!
…In un parco per bambini!!
3. C’è, ahimè, un Pappamondo
ossia un groviglio di gabbie dentro le quali vivono in cattività
(rectius : chiusi!!)

dei pappagalli 
(che ovviamente non avrebbero ragion di vivere in Italia)

a fianco delle quali c’è un’area Nido e Svezzamento
ossia delle stanze in cui vengono tenuti in incubatrice
e poi in scatole i cuccioli da svezzare
(giusto per completare il ritratto della naturalezza della loro presenza).
Le altre attrazioni sono carine.
Una in particolare merita :
Il Luna Park della Scienza!
Ecco, devo proprio dirlo :
è fantastico!
Teoremi, ragionamenti, assunti scientifici
semplicemente e esaustivamente presentati nella loro concretezza e praticità!
– alla faccia di tutti gli spiegoni noiosi dei libri di testo –
Sifone

Terminato questo micro-riassunto,
voglio riportare qui una piccola riflessione sorta
grazie al gruppo fb di Homeschooling.

Partendo dalla domanda di Barbara :

” secondo voi l’homeschooling inizia a 6 anni o dalla nascita o quando?”
Melissa, ha espresso la sua posizione sul termine “Homeschooling”

ammettendo di preferir usare questo termine solo a livello di convenzione e

in riferimento ad un contesto legale-burocratico

e sostenendo di ritrovarsi più rappresentata dall’espressione

 “l’apprendimento in famiglia” o “apprendimento senza scuola”. 

Volevo soffermarmi sull’espressione 

“apprendimento in famiglia” :

non è meraviglioso?

Si avverte il fluire sereno e appagante della quotidianità..

lo sentite anche voi?

A proposito del quotidiano fluire sereno e appagante,

il gruppo fb di Allattamento Materno, aveva proposto un contest

tramite il quale raccontare le proprie storie di latte!

Questa è la nostra!