Calendario gennaio – febbraio – marzo

Qui di seguito un riepilogo delle attività proposte nella nostra zona.
Il mio memento sempre in aggiornamento.

Borgo medievale Torino

Per gennaio/febbraio :

18 gennaio, ore 15.30 
LA MATTONELLA MEDIEVALE 
Attività consigliata a bambini dai 4 agli 11 anni 
Ci sono molti modi per decorare una casa, un castello o una bottega. Durante l’attività 
queste diverse modalità verranno ricapitolate durante una passeggiata per le vie del Borgo. 
I genitori accompagnatori potranno portarsi la macchina fotografica, mentre i bambini 
avranno delle schede da colorare. Tutti insieme daranno infine vita ad una mattonella inedita, proprio come in un’antica bottega medievale.


Sabato 11-25 gennaio e 15 febbraio, ore 15.30 

L’ESTRO NEL SUONO 
Attività consigliata a bambini dai 4 agli 11 anni 
Nel corso dei secoli la musica ha sempre accompagnato la vita dell’uomo. Nel Medioevo 
melodie scandivano i momenti di lavoro, un banchetto, una festa o una battaglia. Agli 
strumenti più costosi si affiancavano quelli dei contadini, fatti con materiale povero. Dal 
guscio di noci alla zucca e ancora, dalla vescica del maiale, le melodie si fanno garbate ed 
emozionanti. Grazie al supporto di docenti di musica sarà possibile capirne e soprattutto 
ascoltarne il funzionamento, provando a costruire un oggetto musicale. 



Sabato 8 e 22 febbraio, ore 15.30 

MASCHERA DAL BORGO 
Attività consigliata a bambini dai 4 agli 11 anni 
Il Carnevale ha radici lontane, con variazione da regione in regione. Rimane alla base la 
voglia di mascherarsi, prendendo spunto da abiti spesso di epoche passate. In laboratorio i 
bambini costruiranno delle maschere, ispirate ai decori e alle immagini presenti al Borgo. 
fonte : http://www.borgomedioevaletorino.it/documenti/famiglie_2013.pdf


Castello di Rivoli

Week-end’Arte al Castello di Rivoli
Specie di spazi
Sabato 18 gennaio 2014 ore 15.30, Domenica 19 gennaio 2014 ore 15
Fonte http://castellodirivoli.org/articolo/week-endarte-per-le-famiglie/

 Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Domenica 19 gennaio
* Domenica 16 febbraio
* Domenica 16 marzo
Orario: dalle 16.00 alle 18.00
Le Domeniche per famiglie sono laboratori dedicati ai bambini dai tre ai dieci anni, aperti anche ai genitori: occasioni per vivere insieme gli spazi dell’arte contemporanea in modo attivo e giocoso.

Pinacoteca Agnelli :
19 gennaio : balla su pista
Sulla pista di collaudo dell’ex fabbrica FIAT si eleva lo scrigno progettato da Renzo Piano con le opere della collezione Agnelli, tra le quali “Velocità astratta” del futurista Giacomo Balla, che si impone tra le altre per le forme che suggeriscono lo sfrecciare e il rombo della macchina in corsa. A partire da queste considerazioni e successivamente alla vista delle Fiat 500 pressate di Ron Arad esposte in mostra, in laboratorio i bambini progetteranno di una vera e propria pista, su cui avranno modo di testare le loro macchine futuriste, frutto di un ragionamento sulla raffigurazione del movimento e con l’utilizzo di materiali di recupero al ritmo di musiche rombanti.

26 GENNAIO : IN REVERSE 
Durante la visita introduttiva i bimbi scopriranno la serie sovradimensionata di Cinquecento pressate e trasformate in Pressed Flowers per poi riflettere sulla lista di parole dalla quale è partito l’artista per rapportarsi ai materiali: “Arrotolare, piegare, ripiegare, accorciare, affettare, strappare, scalpellare, dividere, separare”. Così Ron Arad non solo inverte la funzione degli oggetti sui quali lavora, ma offre loro nuova vita. Durante il laboratorio ogni bambino avrà modo di decorare e costruire una macchinina di carta con l’aiuto di un’immagine sul foglio e in un secondo momento procederà come l’artista a pressarla per cambiarne la funzione.


2 FEBBRAIO COLLAGISTA 
Durante la visita saranno analizzate le Pressed Flowers di Ron Arad, paragonandole alle opere di John Chamberlain e Cesar degli anni ’60, e si ragionerà sul senso di profondità e sul caleidoscopio di colori che appare alla vista delle opere esposte. Durante il laboratorio sarà utilizzata la tecnica del collage indagandone le possibilità costruttive e decostruttive e creando una composizione di oggetti a partire da ritagli di giornali e riviste. Attraverso la scelta di forme, colori e figure, e la loro scomposizione e ricomposizione su cartoncino, ogni bambino avrà la possibilità di realizzare il proprio collage.

9 FEBBRAIO ERBARIO CONTEMPORANEO
Il titolo dell’opera di Ron Arad esposta in Pinacoteca Agnelli Dried Flowers comprendente le sei Fiat 500 schiacciate e appiattite, si riferisce “agli stessi metodi per mezzo dei quali i fiori, le piante, le farfalle e gli insetti hanno iniziato a essere conservati nei primi musei: venendo prima schiacciati e poi fissati con aghi, in modo da essere sistemati in modo piacevole ed esposti in vassoi per essere ammirati”. Durante il laboratorio ci si soffermerà su questo aneddoto ragionando sugli erbari. Con l’utilizzo di riccioli di carta, i bambini avranno modo di dar forma ad una personale idea di mazzo di fiori, che verrà successivamente pressato tra le pagine di un libro. Lo stesso verrà poi ricomposto assieme agli altri in un’opera collettiva, per la realizzazione di un erbario contemporaneo.


16 febbraio : in reverse

23 febbraio : balla su pista

2 marzo : collagista

9 marzo : in reverse

16 marzo : balla su pista

23 marzo : erbario contemporaneo

30 marzo : collagista 

fonte : http://pinacoteca-agnelli.it/visit/1134/domeniche-in-pinacoteca/#more


Museo nazionale del cinema, Torino

26 gennaio 2014
Spettacolo di lanterna magica.
Uno spettacolo vario in cui proiezione e narrazione si fondono, per rivivere la magia di quando il cinema non c’era e la lanterna magica proiettava viaggi fantastici e vedute di città lontane e meravigliose, buffi personaggi in movimento e favole dai colori sfavillanti, divertenti trucchi magici e tavole scientifiche, nei capannoni delle fiere ambulanti o sulle pareti dei salotti privati.
Età consigliata: 5-8 anni

Elenco completo delle attività : http://www.museocinema.it/museo_visita.php?id=175






Non solo Teatro, Pinerolo [fonte http://www.nonsoloteatro.com/]

Primo spettacolo ore 10,30 – Secondo spettacolo ore 16,30

Sabato 1 febbraio 2014
NARCISI

C’è una trapunta, forse un grande letto; nel mezzo c’è un grande cuscino, forse una culla; tra i cuscini, un cuscino un po’ speciale che piange, che ride, che piange, che ride… e i capelli? neri, corti, ricci; oppure biondi, rossi, lunghi, pettinati, legati o arruffati… e poi, quanto coraggio ci vuole per dire il primo “no”; il primo “è mio”; per camminare i primi passi senza la mamma? Per crescere insomma.
Crescere giorno per giorno senza farci caso, come si vede dalla foto… già… c’è la sua foto! Ce n’è una per me, una per te, una per ognuno di noi; sono fotografie che raccontano l’avventura del ritagliarsi un proprio modo di essere e di stare dentro questa… trapunta, grande come il mondo.
Età consigliata: da 1 a 4 anni

Sabato 8 febbraio 2014

PON PON
Una mamma gioca con dei gomitoli di lana in un mondo dove tutto è bianco; ma ecco che dal gomitolo più grande nasce Pon Pon… è un batuffolo tutto colorato, caldo, soffice, tenero e curioso. Quel gomitolo nuovo è tutto quello che i bambini possono immaginare che sia. I fili di lana si snodano raccontando l’incontro tenero con il cavallino che lo accompagna verso l’avventura. Come in una fiaba, Pon Pon incontra il gatto che gli diventa amico, la papera scherzosa padrona dell’acqua ma… attenzione, c’è sempre un pericolo da superare. La scena è una unica grande composizione di lane: gomitoli piccoli e grandi, matasse, fili e intrecci di diversi colori. Un materiale morbido scelto per suggerire la tenerezza dell’infanzia. Un materiale colorato per raccontare la ricchezza e la varietà degli incontri.
Età consigliata: da 2 a 4 anni


Domenica 12 gennaio 2014

A PROPOSITO DI PITER PAN 

Età consigliata: dai 3 anni
Domenica 19 gennaio 2014
ore 16,30
LA BELLA E LA BESTIA 

Età consigliata: dai 5 anni

Domenica 26 gennaio 2014
ore 16,30
PICCOLO ASMODEO 

Età consigliata: dai 5 anni


Compagnia melarancio, spettacoli a saluzzo  :

FAMELICO LUPO
Compagnia Il Melarancio
Domenica 12 gennaio 2012 – ore 17.00

IL CAMPANELLO MAGICO
I burattini di Mattia
Domenica 26 gennaio 2014 – ore 17.00

LA GRANDE PROVA 
DI PESCIOLINO AZZURRO
Teatro Manomagica
Domenica 9 febbraio 2014 – ore 17.00




Da tenere d’occhio : http://www.ludosofici.com/index.php

In ordine cronologico :

Gennaio :



– Sabato 11 ore 15.30 
L’ESTRO NEL SUONO,
Borgo Medievale, Torino


–  12 gennaio 2012 – ore 17.00
 FAMELICO LUPO
Compagnia Il Melarancio, Saluzzo


  12 gennaio 2014
Pinerolo


– 15 gennaio h 17.30


– 18 gennaio, ore 15.30 
LA MATTONELLA MEDIEVALE, 
Borgo Medievale, Torino


– 18 gennaio, Castello di Rivoli


– 19 gennaio, Castello di Rivoli

– 19 gennaio 2014 ore 16,30 LA BELLA E LA BESTIA Pinerolo


– 19 gennaio : balla su pista,
Museo dell’automobile, Torino


– 19 gennaio, ore 16 – 18 
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo 

– 22 gennaio h 17.30


– 25 gennaio ore 15.30 
L’ESTRO NEL SUONO,
Borgo Medievale, Torino


– 26 gennaio 2014 – ore 17.00 
IL CAMPANELLO MAGICO
I burattini di Mattia
Saluzzo


– 26 gennaio 2014
ore 16,30PICCOLO ASMODEO 
Pinerolo
 

– 26 gennaio 2014
Spettacolo di lanterna magica.
Museo del cinema, Torino


– 26 gennaio, In Reverse
Museo dell’automobile, Torino


– 29 gennaio h 17.30


Febbraio :



– Sabato 1 febbraio 2014 
NARCISI
Pinerolo


– 2 febbraio, Collagista
Museo dell’automobile, Torino


– 8 febbraio, PON PON
Pinerolo


–  8 Febbraio, MASCHERA DAL BORGO,
Borgo medievale

– 9 febbraio, LA GRANDE PROVA 
DI PESCIOLINO AZZURRO
Saluzzo


– 9 febbraio, erbario contemporaneo
museo dell’automobile, Torino


– 15 febbraio, ore 15.30 
L’ESTRO NEL SUONO, Borgo Medievale, Torino


– 16 febbraio : in reverse, Pinacoteca Agnelli, Torino


– 16 febbraio Fondazione Rebaudegno 


– 22 febbraio, ore 15.30 MASCHERA DAL BORGO,
Borgo medievale, Torino


– 23 febbraio : balla su pista, Pinacoteca Agnelli, Torino


Marzo :



– 2 marzo : collagista, Pinacoteca Agnelli, Torino


– 9 marzo : in reverse, Pinacoteca Agnelli, Torino


– 16 marzo : balla su pista, Pinacoteca Agnelli, Torino

– 16 marzo Fondazione Rebaudengo


– 23 marzo : erbario contemporaneo, Pinacoteca Agnelli, Torino


– 30 marzo : collagista, Pinacoteca Agnelli, Torino
– in continuo aggiornamento –

Un villaggio in Danza

Villaggindanza 

Villaggio in danza. 

“Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio” 

Questa è la sensazione totalizzante respirata ieri. 

Una sala calda e luminosa, il ritmo delle percussioni, piedi avvolti, piedi scalzi , piedi sollevati da terra che battono il ritmo sulle anche materne, quattro zampe, braccia in alto, braccia libere… 

Mamme, nonne, bambini, neonati, un villaggio intero che si unisce in danze e accoglienza, senza scudi di formalità, solo con la loro essenza e il desiderio di esserci. 

Adoro percepire, vivere e rendete quei gesti di accadimento reciproco, incondizionato, senza inibizioni legate a schemi preimpostati. 

Si può dire che ieri un gruppo di persone di varie età hanno danzato insieme; 
lo si può dire, è meravigliosamente vero, ma non si tratta solo di ciò. 

C’è un cammino, come una tela tessuta da più persone col proprio personale bagaglio che si intreccia, si evolve, si estende, creando una grande e lucente opera di uomini, musica, primordialitá. 

Dai passi tribali al canto-storia, al rilassamento finale, 

ecco la condivisione, 

ecco questo villaggio in una danza che continua…


Questa foto è presa dal blog di Home-tripping


La locandina dell’eventoe degli incontri Villaggindanza 
promossi dall’Ass. Semi di Lino e
organizzati da Libero Impulso danza è
visibile su qui

Un ritorno. I progetti in corso e i Giovedì di Gita

Punto primo…ehm.. il blog non era ovviamente saturo.
Grazie alla mia mania di ficcare becco in aree che non conosco, mi ero autobloccata!

Brava a me!!

Punto due. Rieccoci!

Il nostro percorso votato alla non scolarizzazione continua a rifocillarsi, pieno di fiducia!

Di recente, poi, è nata l’Associazione Semi di Lino la quale ingloba anche il progetto di Home-tripping che vorrebbe votarsi non solo ad un homeschooling complementare, ma totale.

In questi incontri c’è condivisione, si vivono nuove esperienze o si dà nuovo sapore a quelle già conosciute.

Per esempio,

giovedì scorso la truppa si è spostata nella cascina del fratello di Sibia.

Le immagini si prestano poco a svelare la realtà toccata, l’essenza della giornata.

Queste immagini vorrebbero raccontare la storia di una cascina ristruttura direttamente da giovani mani,

di prati aperti, di alberi e piante lasciate al loro naturale lavorio,

di galli, galline e polli ruspanti,

di conigli, mucche e gatti;

di un forno e del lievito madre;

di idee e di una vita resistente…

resistente al mondo che la vuole controcorrente, laddove fluisce naturale, spontanea, sostenibile.

Là c’è un progetto, c’è energia e grinta,

c’è distacco dal luogo comune,

c’è passione e fiducia…non potevano non esserci (questi) bambini.

Ai loro volti la narrazione di attività spontanee e di una (gustossissima) merenda condivisa,

il racconto di bastoni ed elementi naturali benevolmente plasmati dalla loro creatività.

Ai nostri animi, il segno di come l’apparente perdita delle chiavi (della sottoscritta! Che testa!) abbia messo ulteriormente in luce lo spirito collaborativo umano, senza distinzioni d’età.

Questa è la storia di quel giovedì.

Eppure – lo sentite? . è senza tempo!

Cesenatico che stuzzica!

Ecco la seconda ed ultima parte del “reportage” della nostra vacanza a Cesenatico.
Come già annotato,
BGM ha acquistato 
L’enciclopedia degli animali,
libro che, unito ad animali e al pallone mappamondo,
si è offerto come strumento di approfondimento
sulla fauna australiana

Un’escursione meravigliosa è stata quella 
presso l’Indiana Park a Fratta Terme

L’ultima nostra serata è stata rallegrata
che ha saputo intrattenere tra risa e balli
un’intera truppa di genitori e bimbi
(compreso il puer di 9 mesi, scatenatissimo!),
parlando di bolle, porcellini
….e magia!
serata hotel caesar (hotel con menù vegani!!)

Prima di partire,
abbiamo fatto una tappa al

Spettacolare!

A partire da questo…

e da questo…

Soli 2  € a testa per adulto 
(i bimbi sotto i 6 anni entrano gratis)
per questa meraviglia!
I cuccioli hanno volteggiato tra
trabaccoli e bragozzi,
vele, ancore, corde, timoni
e tant’altro
…toccando con mano!!!

E’ stato poi possibile osservare
“Le Tende al Mare”,
ossia l’esposizione delle tende frutto dell’opera creativa di artisti
(su idea e proposta di Dario Fo).
BGM ha subito riconosciuto Papagena

La seconda parte del percorso è costituita dall’Antiquarium
 e dall’esposizione archeologico-naturalistica.
BGM si è entusiasmato per lo squalo
e il geode di trilobita 
(finalmente visto dal vero
dopo un’infinità di immagini)
geode di trilobita
Il mio personale cruccio?
Non aver visitato Casa Moretti
aperta solo al pomeriggio
…sarà per la prossima volta!

La Triade : Mare_ Homeschooling?_ Allattamento

Prima vacanza in 4!
Intensa, stancante, gioiosa vacanza!
E’ iniziata un po’ sottotono,
poi abbiamo carburato!
Un anno fa il Piccolo Hatha sguazzava nel ventre
e io mi crogiolavo al sole leggendo “Le gioie del Parto”.
Ora invece quasi cammina
e fa, va, sa,….
Da una settimana a questa parte è presissimo dai libri
(non solo da quello, eh),
ma abbiamo notato che inizia ad ascoltare e a seguire
(e non solo più a sbattere e a voler girare le pagine)!
Abbiamo preso un libretto della Usborne
che gli piace molto!
Poi, essendo al mare, 
non poteva mancare un libro sugli animali marini!
Gli animali del mare da toccare

In spiaggia abbiamo scoperto il suo amore per le buche :
ne scavi una e lui ci si infila dentro,
stazionandovi anche per mezzora 
(il che ha dell’incredibile per il nostro piccolo Moto Perpetuo)!!
BGM è il Sempre in Ammollo!
Dategli il mare e si sentirà a casa!
Grazie alle suddette buche e all’acqua,
abbiamo anche visionato l’erosione!
Grazie alla constatazione di questo fenomeno,
si è ingegnato nella creazione di buche, varchi, anse
per i suoi animali (= nuova passione, animali marini…e non!)
Chiedo scusa, proprio non sono riuscita a raddrizzare le foto!!

Anche lui ha fatto acquisti libreschi :

L’enciclopedia degli animali,
Dix Editore
Il soggiorno in Romagna, 
non poteva non contemplare una visita ad uno dei parchi.
Abbiamo scelto il parco Minitalia.
Dunque…
Le miniature sono bellissime!!

ma
1. il costo è davvero esorbitante;
2. ho trovato un solo bagno con fasciatoio…
dall’altra parte del parco!!
…In un parco per bambini!!
3. C’è, ahimè, un Pappamondo
ossia un groviglio di gabbie dentro le quali vivono in cattività
(rectius : chiusi!!)

dei pappagalli 
(che ovviamente non avrebbero ragion di vivere in Italia)

a fianco delle quali c’è un’area Nido e Svezzamento
ossia delle stanze in cui vengono tenuti in incubatrice
e poi in scatole i cuccioli da svezzare
(giusto per completare il ritratto della naturalezza della loro presenza).
Le altre attrazioni sono carine.
Una in particolare merita :
Il Luna Park della Scienza!
Ecco, devo proprio dirlo :
è fantastico!
Teoremi, ragionamenti, assunti scientifici
semplicemente e esaustivamente presentati nella loro concretezza e praticità!
– alla faccia di tutti gli spiegoni noiosi dei libri di testo –
Sifone

Terminato questo micro-riassunto,
voglio riportare qui una piccola riflessione sorta
grazie al gruppo fb di Homeschooling.

Partendo dalla domanda di Barbara :

” secondo voi l’homeschooling inizia a 6 anni o dalla nascita o quando?”
Melissa, ha espresso la sua posizione sul termine “Homeschooling”

ammettendo di preferir usare questo termine solo a livello di convenzione e

in riferimento ad un contesto legale-burocratico

e sostenendo di ritrovarsi più rappresentata dall’espressione

 “l’apprendimento in famiglia” o “apprendimento senza scuola”. 

Volevo soffermarmi sull’espressione 

“apprendimento in famiglia” :

non è meraviglioso?

Si avverte il fluire sereno e appagante della quotidianità..

lo sentite anche voi?

A proposito del quotidiano fluire sereno e appagante,

il gruppo fb di Allattamento Materno, aveva proposto un contest

tramite il quale raccontare le proprie storie di latte!

Questa è la nostra!

Fine Luglio

Le giornate scorrono così.
Semplici, intense.
Tra autoproduzione di conserve, sughi e marmellate per l’inverno
e pane e dolci per il presente
Abbiamo trascorso un fine settimana in montagna,
una vera novità visto che, da 9 mesi a questa parte,
il nostro vagabondaggio si è ridotto (per non dire estinto).
Abbiamo anche avuto modo di visitare le Grotte del Caudano
dove BGM è rimasto affascinato soprattutto dai segni lasciati 
dagli artigli dell’Orso Speleo

Ebbene si, dopo 2 anni di esclusiva per i dinosauri,
gli orizzonti si sono ampliati, andando ad inglobare altri animali :
da quelli preistorici a quelli tuttora esistenti.
Non a caso, l’altro giorno è andato a riprendere un gioco 
del quale aveva sfruttato solo la “componente dinosauresca”.
Tra i materiali non ancora utilizzati c’erano queste impronte
che, incorniciate su sfondi di cartoncino,
sono ora una delle attrattive più quotate da entrambi i pargoli.
E poi, ancora, ci sono i lavori domestici
 e le attività pratiche
….chi col mocio (prerogativa del Piccolo Hatha)
chi con stracci, 
chi con l’aspirapolvere…

 
Il Puer 
(altro soprannome oltre a Piccolo Hatha)
inizia a reggersi in piedi da solo,
intendo senza appoggi o mani di supporto.
Da solo.
Ha iniziato ad emettere una risatina particolare,
diversa da quando ride spanciato,
una risatina di soddisfazione,
secca e decisa,
propria dei momenti in cui è soddisfatto 
per esser riuscito a fare tutto autonomamente.
Che tipetto!

Infine 
(last but not least)
c’è questo.
Il foglio col quale BGM 
ha deciso di svelare la sua capacità di leggere.
Un caro ricordo, tutto qua.

Tramite dei racconti inventati,
ho anche scoperto che padroneggia 
le operazioni matematiche semplici (fino al 20, credo),
ma questa è un’altra storia.
Un’altra scoperta “inaspettata”,
un’altra conquista sua propria.

Non ci posso credere!

Finalmente sto iniziando ad assaporare l’armonia della quotidianità in 3 (BGM, Hatha e la sottoscritta, mentre il papà lavora).
Non che prima non ne vedessi dei barlumi,
ma ora proprio sto iniziando a gustarmela!

Il piccolo Hatha è tutto concentrato con la conquista della posa eretta da seduto,
non ha ancora raggiunto questo “traguardo”, ma ci sta lavorando con la dedizione e l’entusiasmo dei primi e fondamentali slanci di vita.

Tra le mie braccia (in fascia) o seduto tra le mie gambe o sdraiato su/ affianco a me, partecipa al mondo e, in particolare, alle dinamiche che il fratello crea intorno a lui (turbinii di colori, movimenti, suoni).

C’è molta sintonia tra loro,
diciamo che c’è sintonia nella nostra triade
e tante risate!

Oddio, so che è sciocco da dire, ma adoro il senso dell’umorismo di questi due bimbetti!

Dopo un periodo di “stasi”, di cambiamenti (tra la fase pre parto, la nascita e il primo puerperio),
le nostre giornate sono tornate ad essere piene di musica (di tutto e di più, ma in questo periodo, in particolare, lo stereo intona Mozart), di disegni e colori (da ieri siamo tutti e 3 impegnati nella realizzazione su tela e foglio della “finestra del tempo meteorologico”), di uscite all’aria aperta scandite solo dai ritmi interiori (questo era ciò che mi era mancato molto…il fermarsi in un posto per soffermarsi su qualcosa che ha catalizzato l’interesse, senza badare al tempo che scorre).

Ieri, per esempio, avremmo dovuto unirci al gruppo di Home trippin’ per visitare il Planetario (ok, per la terza volta…ma è sempre bello ed interessante),
invece, causa precipitazioni atmosferiche avverse e l’esorbitante numero di persone presenti,
non siamo riusciti ad entrare.

Ci siamo dirottati quindi verso il Museo del Cinema (anche quello già visto..anche se si potrebbe celebrare la  prima partecipazione del Piccolo Hatha).
BGM ne era entusiasta!
Non ci andavamo dalla scorsa estate e il suo modo di approcciarsi e i suoi interessi si sono così modificati!
E’ rimasto colpito dal teatro delle ombre e dalla tecnica sottostante,
affascinato dai vari scenari
e commosso dalla parte dedicata a Luzzati dove ha rivisto Pulcinella!! Il primo video visto nella sua vita insieme a Papageno!

Il piccolo Hatha ha partecipato, vigile e presente con il suo sguardo scrutatore e suoi sorrisi!

Durante il viaggio tra la veglia e i pisolini del piccino,
ci hanno fatto (e, in generale, in questo periodo ci fanno) compagnia le letture di :

Una zuppa di sasso
Sono io il più forte
Ortone e i piccoli chi
Chi me l’ha fatta in testa?
Lupo lupetto, cosa mi metto?

Ah, il fascino della lettura condivisa e dall’enfasi teatrale!

In questo periodo siamo anche molto concentrati e galvanizzati dai nuovi passi verso la consapevolezza,
vorrei parlarne, ma il cucciolo qui a fianco mi sta facendo capire che la seduta di ginnastica a pianca in giù deve terminare e BGM mi sta urlando di aver appena finito un quadro bellissimo su una famiglia di Majungasauri…insomma, ragioni a cui una mamma non può e non sa attendere!

Lascio, perciò, per chi interessato o per l’ausilio della mia memoria (in futuro), questo link del mio altro blog dove, in parte, riassumo il discorso

Si riparte!
la giornata è ancora lunga e piena di risorse!

Progetti in corso

Dopo la fondazione di home-trippin’, che timidamente si proponeva di andare nella direzione di un home-schooling parziale, la riflessione si era un po’ fermata. Come tutte le cose c’è bisogno di sostare, di rigirare, di pensare, di aspettare i tempi giusti, come in una gravidanza. 


Fino a che la questione non è stata portata alla ribalta e prontamente raccolta da me, Sibiamammafelice,mammavegsereC(ristina)ee e dalle altre mamme presenti sul gruppo fb.

La riflessione parte un po’ dalla constatazione comune della poca aderenza del progetto formativo scolastico alle esigenze dei bambini, in quanto esseri unici e degni di rispetto. Senza stare a soffermarsi troppo sulle realtà in cui il castigo è all’ordine del giorno, regnano il ricatto ed il comportamentismo più bieco ed umiliante (pure comunque così comuni!)e limitandosi a considerare piccoli aspetti pedagogico-didattici, la realtà è assai lontana da quello che è lo stile educativo scelto da molte di noi, da ciò che pensiamo fondamentale per la buona crescita dei nostri figli. Tutte -chi più chi meno- indipendentemente dalle proprie esperienze scolastiche personali (c’è chi ha ricordi terribili e chi buoni) giungiamo a vivere la frequenza scolastica dei nostri figli con la stessa serenità con cui generalmente si affronta il dentista….

[continua : qui o qui ]

Post scritto da Sibia [con modifica di costrutto solo nel secondo paragrafo]



I blog 
http://semi-di-lino.blogspot.it/2012/06/di-home-trippin-home-schooling.html  resteranno spazio dove far approdare queste riflessioni; se ci fossero interessati/e a partecipare contattateci su fb o via e-mail

Post a rete unificata 

Eventi ed iniziative [Preferiti]

E’ il periodo in cui fioccano eventi di ogni tipo, in ogni luogo.

Scovarli, valutarli, scegliere è così divertente (e a tratti frustrante : troppe belle proposte e assenza di ubiquità)!

Questa è uno degli scopi del progetto Home-trippin (diramazione del gruppo di più ampio respiro ” Semi di Lino “) : trovarli, proporre e organizzare piccole gite “tutti” insieme (chi può, chi vuole).

Per le numerose proposte appartenenti alla rosa dell’Home-trippin’ vi invito ad unirvi al gruppo su fb, se vi fa piacere e se siete in zona (Piemonte); mentre, per quanto riguarda questo post, voglio dare risalto ad alcuni eventi ai quali abbiamo (noi, in famiglia) strizzato l’occhio!

[ordine cronologico]

Una delle più belle iniziative è sicuramente ” A lezione con gli animali” organizzato dalla Lida Pinerolo ONLUS

insieme a  questa altrettanto splendida (che si terrà, però, a Arese)

Nell’alveo del teatro :

L’isola dei bambini organizzato da Nonsoloteatro a Pinerolo

Il primo spettacolo cade il 27 giugno, si tratta di Cenerentola

Questa versione della fiaba gioca con gli elementi magici che coinvolgono Cenerentola nelle sue avventure con la fata buona e nel rapporto con gli altri personaggi. Questa magia prende la forma di un’enorme sedia costruita con pezzi di legno che, nella logica del “marchingegno teatrale”, continua a trasformarsi e a creare ambienti sempre nuovi, modificando il suo aspetto originario di sedia per diventare… una carrozza!  continua http://www.nonsoloteatro.com/

Immagini dell’interno 2012 – Festival del teatro delle marionette, Pinerolo 14 -23 giugno –

(cliccare sopra l’immagine per il programma completo)

Il 24, invece, al Castello della Manta  il pomeriggio dedicato alle famiglie ha come tematica “Erbe officinali e antichi rimedi”.

Insieme alle guide due attori della Compagnia Aocchiaperti, raffiguranti un mago e una fata, conducono i partecipanti tra le maestose stanze e presentano storie, aneddoti e tante curiosità. I piccoli visitatori, inoltre, potranno diventare protagonisti della narrazione vestendo i panni di fantasiosi personaggi. Al termine gustosi assaggi di prodotti gastronomici tipici locali. continua http://www.giovanigenitori.it/appuntamenti/giugno-2012/copy_of_avventure-alla-manta

Questa è la mia lista personale dei Preferiti, insomma, non è assolutamente esaustiva!

Ora non resta che trovare il modo (= organizzazione) per perdersi il meno possibile!

E voi, che programmi avete?

Avventure, gite "hometrippiche"

In queste settimane, oltre alle domande (perchè? perchè?) che ravvivano le nostre giornate con annesse scoperte (di entrambi),
abbiamo colto l’occasione per esplorare mostre, musei e luoghi splendidi, proprio dietro l’angolo.

La visita al planetario

Un museo interattivo con postazioni e attività votate al concetto di “toccare la scienza” con annesso planetario.
Noi abbiamo visto, per ora, un solo spettacolo “Le meraviglie dell’universo” (quello destinato specificamente per i bambini era al completo) e devo dire che è fatto proprio bene!

BGM non voleva andare via affascinato com’era dal viaggio fatto nell’universo (il filmato è dinamico, dà proprio la sensazione di partire e di vagare per lo spazio).

La visita al Centro Cicogne e Anatidi LIPU , location alla quale ci siamo fidelizzati da quasi 3 anni ove, in questo periodo, abbiamo potuto assistere alla cova dei cigni e allo zampettare dei piccoli anatroccoli

Un piacevole pomeriggio trascorso all’esposizione Days of the Dinosaur

con annessi scavi da paleontologo portati avanti a casa (complice un modellino regalato, interamente da montare)

e, infine (per ora), uno splendido pomeriggio presso la Farm Serenity Cow in compagnia di alcuni membri del gruppo home trippin’.
Alla famiglia della F.S.C. si sono aggiunte anche tre caprette : la mamma e i suoi due caprettini salvati dal lato crudele della pasqua…già…

Prima di andare via (siamo rimasti per ben 3 ore!!) abbiamo acquistato in loco la frutta e la verdura proveniente dalle loro coltivazioni come natura comanda, squisite!!
E domani, risotto alle ortiche (sempre prese da loro), gnam!

Buona domenica a tutti!