Pietra su pietra si alza un muro, muro su muro si arriva al castello

Ieri pomeriggio visita al Castello
per l’iniziativa “Avventure al Castello”.

Una visita tra fiaba e storia,
mitologia e travestimenti.

1.Panorama; 2. La strega…nelle cucine del castello; 3.Sacchetto di Polvere di Drago

1. Affresco Salone 2. Stemma di Valerano 3.Copricapo 4. Sala Baronale

Gli aspetti buffi e/o interessanti che l’occhio di mamma ha colto sono stati:

– gli interventi del Piccolo Hatha, in vena di perenne dialogo
– lo sguardo di BGM che oscillava tra l’assenza di interesse verso qualsivoglia spiegazione interattiva di tipo teatrale e la scintilla nei suoi occhi durante le narrazioni delle gesta dei principi-guerrieri


È soltanto un altro castello abbandonato. 
– Meera Reed scrutò la desolazione di rovine, macerie, erbacce. 
“No, non è soltanto un altro castello abbandonato.” 
Il pensiero rimbalzò nella mente di Brandon Stark, Bran lo Spezzato. 
“Questo è il Forte della Notte. Ed è l’ultimo confine del mondo.”
George R.R. Martin

2013…2014

                                           Il 2013 mi hanno detto esser finito,

mi dicono sia iniziato il 2014.

Io ci credo, non lo avverto, ma lo so :

è così che tutto nasce, cresce e si trasforma,

in modo naturale, placido, senza bruschi scatti.

Gli ultimi giorni del 2013 ci hanno lasciato anche questo :

attività condivise

sulle forme



Nuovi modi di usare le monete, la loro sonorità,

la loro interazione con la suola della scarpa, l’equilibrio,

l’attrito, etc…





Un meraviglioso libro-gioco sulla mitologia,

argomento di grande interesse e accolto anche nel programma

di  Home-trippin’


Storia di Pitone


Nuove mani che sondano e scoprono

gli elementi che ruotano intorno alla pista delle biglie




e la sensazione sfaccettata delle lettere rugose,

una divertente opportunità per il piccolo Hatha che, come ogni petit touche-à-tout,

ama sentire, a tutto tondo…e declinare una delle sue parole preferite “totto”  (nel senso di “sotto”)

in “totto”, nel senso di “otto”;

un’arricchente attività per BGM che, a occhi coperti,

ha condiviso con la sottoscritta la pratica del vedere con le dita,

a occhi chiusi, non contemplati.




Tante emozioni, 

ludiche, spirituali, percepite, nominate, ingigantite, accolte, riscoperte,

ci hanno accompagnato.


Faccine di casa nostra. Tutorial di Homemademama


E poi, sempre lei, 

la Francia…La lingua francese,

in casa



come nelle braccia della sua patria.


Il Piccolo Hatha dans la flaque


Siamo tornati con nostalgia e desiderio di bere ancora un altro sorso di questa cultura.

In questi giorni ci ho pensato molto. 

Si parla di studiare le lingue, si inizia sempre prima, il che è meraviglioso ed importante!

Eppure manca qualcosa. 

Esiste un punto di discrimine tra lo studiare ossia il sapere una lingua straniera e il viverla!
Proprio in questo punto si stanzia il ponte della passione, dell’amore che trascende e che ti porta
a ragionare con un ritmo cardiaco in sintonia con quella cultura e la sua patria,
che ti conduce a saper cogliere le sfumature di vita, da quelle comiche a quelle intellettuali, a quelle pratiche.

E’ una questione che assolutamente prescinde dalla grammatica didattica,
dal numero di parole conosciute, dagli anni di studio in stile scolastico.

Sono la prima ad esser entusiasta verso queste moderne opportunità linguistiche,
ma auguro prima di tutto di attraversare quel ponte e di abbracciare la/le patrie viscerali.

Tornando a noi,

il soggiorno ci ha offerto l’occasione di rifocillare la biblioteca francofona.

Tiens voilà!


Livre_jeu du permis, ed. Nathan = libro preso al volo, credendo che sarebbe piaciuto solo al piccolo Hatha pe via della sua passione per les volets. Al momento è bottino di BGM

Vive Les Livres, Jane Blatt = bellissimo libro. Poche parole, belle immagini.

Dors bien Arc-en-ciel, Marcus Pfister = be’, che dire, è famosissimo in ogni lingua. Una garanzia!

Prout-Prout, ed. Usborne = ehm libro che ha solleticato l’ilarità di BGM. Il prout è proprio l’onomatopea 
del suono di un derrière brouyant 

Barbapapa : La ferme = libro sonoro che il Piccolo Hatha adora! Molto semplice e colorato, in pieno stile barbapapà

Les Animaux de la Jungle, ed. Fleurus : libro enciclopedico sugli animali della giungla. 30 pagine intere di parole e spiegazioni lette quotidianamente e senza possibilità di pause! Divorato, divoraturo!

Les Loups, ed. Dididoc = libro sui lupi con finestre e indovinelli. Adatto dai 5-6 anni.

Où vas-tu? ed. Hemma = libricino piccino picciò per bimbi dall’anno in su. Anch’esso con volets.

Le jour où maman est arrivée en retard = è un libro gratuito inviato (previa mia richiesta) dalla fondation A et P Sommer, sotto l’egida della Fondation de France per sensibilizzare la relazione antispecista. E’ proprio un bel libro!



…………………..

Come dicevo, siamo tornati col ancora sete di Francia.
Qualche confronto e infine una mezza decisione :

au pair.

Non è ancora definitivo, ma l’idea è di accogliere una ragazza au pair francese quest’estate!

Io ci spero! Vedremo!


Dunque, 
questo post è già eterno,

ma devo continuare!

Le nuove passioni non possono attendere.

Ecco, la dama



ed ecco il gioco dell’impiccato



due nuovi modi di condividere il tempo, con piacere e lentezza!

E poi ci sono le evoluzioni del piccolo Hatha che

ci sta guidando nella conoscenza della sua colorata personalità.

Proprio in questi giorni abbiamo scoperto che la sua insofferenza al seggiolone

era legata ad un fattore di indipendenza : il voler mangiare da solo.

E così te lo vedi lì, con quel musetto, quelle manine, quegli occhi concentrati

mentre, soddisfatto ed impegnato, giostra la presa e l’impugnatura della posata per mangiare tutto da solo.

Oppure lo guardi e ti rendi conto che la sua comprensione (sia in italiano che in francese)
 va oltre quanto tu possa pensare.

O ancora, lo osservi e ti lasci ammaliare dal suo Essere,

dalla sua forza, dalla sua costanza, dalla sua determinazione, dalla sua sicurezza,

dai suoi occhi ebbri di latte e di sonno…


Ciao 2013 e grazie..anche per esserti 

evoluto nel 2014!



Noi stamattina abbiamo iniziato così,

con un tributo alla nostra Terra.




Oufff devo misurare tutto io?



Si tratta del puzzle magnetico da muro della Janod 

che ora ha fissa dimora nella cucina, proprio dietro il tavolo!

170 cm di lunghezza per 100 cm di altezza.

E’ bellissimo!!

Bene, questo al momento è tutto!

Dall’Egitto agli Auguri

Un ultimo riepilogo per il blog-diario e un augurio a tutti.

Devo ammettere che stare tutto il giorno chiusi in casa è estenuante, pure il piccolo koala dopo un po’ mi guarda con gli occhi sornioni di chi si vuole addormentare per noia.
Il problema non è uscire semmai dove andare! Tutto chiuso, nessuna anima viva, niente parchi, nulla di nulla..

Non ci facciamo prendere troppo dallo sconforto,
per fortuna abbiamo fatto la conoscenza di due amici particolari (saranno gli inquilini della casa, shhhhhh)

ve li presento :

Guido e Nina
i nostri amici viaggiano molto sia nello spazio che nel tempo grazie a questa scatola magica!
sapete dove ci hanno condotto ieri? Nell’antico egitto senza farci mancare una breve e trasversale conoscenza di un correlato!
Guido ci ha prima mostrato le piramidi e il piccolo koala ha anche conosciuto (e plasmato) le persone che con tanta fatica si sono adoperate per costruirla

omino di plastilina nella piramide
Poi ci è stata mostrata la sfinge e un personaggio che mitologicamente ha a che fare con quest’ultima : Edipo
sfinge e Edipo

 Un signore che con la sfinge ha avuto molto a che fare! Fu l’unico a saper rispondere al suo enigma-indovinello!

BGM e Edipo (bottiglietta di plastica + feltro)

Per terminare il viaggio, grazie alla grande risorsa che è internet, ci siamo goduti un viaggio in poltrona a suon di musica egiziana con le immagini di questo meraviglioso paese.
Dopo aver raccontato tutt’altro, non mi resta che aggiungere qualche importante parolina dedicata a voi..
Voi che mi tenete compagnia senza rendervene conto,
Voi che tanto mi insegnate
Voi che amo sbirciare e sentire quanto più vicino, come se abitassimo nella porta accanto
a Voi e alla vostre meravigliose famiglie
auguro Buone Feste!